x

Un traguardo per i diritti dei bambini

25 Ottobre, 2016

La Maratona Valencia Trinidad Alfonso EDP celebra la sua 36ª edizione il prossimo 20 novembre. Questa data, quindi, è già di per sé importante per la comunità di corridori in generale. Tuttavia, ha un’ulteriore importanza che, probabilmente, molti non conoscono: questo stesso giorno la Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia (CDN) compie 27 anni. Questa coincidenza assume un significato speciale per i partecipanti a questa prova, perché attraversando il traguardo contribuiranno a sostenere la Fondazione ANAR, l’ente benefico del 2016 che, appunto, lavora incessantemente per il benessere dei bambini.

Infatti, la Fondazione ANAR nel 2015 è arrivata ad occuparsi di 18.234 chiamate nella Comunità Valenziana provenienti dalla sua linea dedicata a bambini e ad adolescenti. A ciò si aggiungono le 689 ricevute dalla linea per adulti e la famiglia. L’assistenza a tutte queste chiamate è fondamentale per il lavoro di questa organizzazione, dato che questo rappresenta il primo passo per fornire informazione, per sciogliere dubbi, e per fornire consulenza di carattere giuridica e sociale, così come l’assistenza psicologica necessaria per evitare casi di rischio per i minori ed eventualmente intervenire.

Quel che è certo è che il bisogno di questi servizi non ha fatto che aumentare negli ultimi anni. La Fondazione ANAR ha affrontato un 20,7% in più di situazioni a livello nazionale lo scorso 2015 rispetto all’esercizio precedente, ovvero, nel 2014. Inoltre, l’ente benefico della Maratona Valencia mette in evidenza che la violenza verso i bambini, le bambine e gli adolescenti è la causa di più della metà dei loro interventi. Questo dato è importante non solo per l’incremento numerico, ma anche perché è aumentata la gravità dei casi trattati.

I maratoneti di Valencia, quindi, hanno una motivazione extra per calpestare la passerella blu del 2016 dopo i 42.195 metri più significativi della Città del Running: difendere i diritti dell’ infanzia. Tutti possono collaborare con la Fondazione ANAR tramite l’iscrizione solidale, così come partecipando agli eventi paralleli, come Break Fast Run, Mini Maratona Valencia MAPFRE e Impuls-a Valencia. Inoltre, la Fondazione Trinidad Alfonso, ente organizzatore della prova, donerà un euro extra per ogni corridore che attraversi il traguardo.

Tutte le persone interessate a continuare ad impegnarsi una volta terminata la Maratona Valencia del prossimo 20 novembre possono anche mettersi in contatto con la Fondazione ANAR al 917 26 2 700 e 687 511 246 o attraverso la loro pagina web www.anar.org.

Maratón Valencia Fundación ANAR 2016

Notizie correlate

Politica in materia di cookies
Questo sito Web utilizza i cookie per offrirti la migliore esperienza utente. Se sei d'accordo, premi ACCEPT. In caso contrario, il sito Web potrebbe non caricarne tutte le funzionalità. Per ulteriori informazioni, puoi consultare la nostra politica in materia di cookies cliccando sul link.

Accettare