x

La Mezza Maratona e la Maratona Valencia aspirano ad essere gare più sostenibili

18 Novembre, 2019

La Mezza Maratona e la Maratona Valencia Trinidad Alfonso EDP, e la 10K Valencia Trinidad Alfonso, lavorano intensamente per rendere le proprie gare sempre più sostenibili e rispettose con l’ambiente e raggiungere l’eccellenza in questo ambito. Nel 2019, assieme a vari collaboratori, hanno avviato diverse azioni per eliminare i sacchetti di plastica, riciclare residui e indumenti e ridurre le emissioni di CO2 nell’atmosfera.

Seguendo la linea avviata nella scorsa edizione in cui le borse del corridore sono state sostituite da gymsacks de EDP (materiale tessile non tessuto) riutilizzabili, quest’anno l’Organizzazione delle gare, con la Società Sportiva Correcaminos e il Comune di València, hanno fatto un passo in più per eliminare anche gli ultimi sacchetti di plastica alla meta) consegnati al punto di ristoro finale. In questo modo si prevede un risparmio totale di 100.000 sacchetti –35.000 nella Mezza Maratona, 50.000 nella Maratona e 15.000 nella 10K–, rispetto ai 78.500 della scorsa edizione.

Inoltre, con la collaborazione di Ecoembes, sono stati messi lungo il percorso più di 300 contenitori gialli (lattine, brick e confezioni di plastica) e azzurri per carta e cartone. Anche nella fiera del corridore si troveranno contenitori di diversi colori per la raccolta differenziata di residui. Difatti, nella Mezza Maratona Valencia dello scorso 27 ottobre, Ecoembes ha recuperato il 99,9 per cento delle confezioni delle bottiglie di plastica. Un lavoro che diventa possibile grazie ai volontari che informano sull’importanza della riduzione del consumo di plastica e sul riciclaggio.

Nel 2019 collabora anche Coca-Cola, che sia il 27 ottobre che il 1 dicembre sostengono la raccolta di plastica e bottiglie con l’aiuto di volontari sia alla partenza che alla meta, all’interno del programma “Eventi con Buon Ambiente”. Sono inoltre responsabili dei messaggi di sensibilizzazione sulle magliette dei volontari: “La nostra meta: zero residui”.

L’Organizzazione ha cercato di ridurre anche il consumo di carta durante tutte le procedure. Già dall’anno scorso si è eliminato tutto il cartaceo presente nella borsa del corridore e i documenti ufficiali sono stati inviato in formato digitale. A queste misure si somma l’uso della carta con certificato PEFC (Programme for the Endorsement of Forest Certification – Programma di riconoscimento di Sistemi di Certificazione Forestale) nelle riviste ufficiali delle gare.

Veicoli cento per cento ecologici

L’arrivo di Hyundai tra gli sponsor delle gare si è tradotto in un impulso verso la sostenibilità, perché tutti i veicoli ufficiali utilizzati sono cento per cento ecologici e quindi a zero emissioni. Nella gamma che si utilizza in particolare il modello Hyundai NEXO, l’auto in testa alla gara che emette solamente gocce d’acqua nell’atmosfera purificando l’aria e contribuendo al miglioramento delle performance degli atleti durante la corsa.

Poncho riutilizzabile nella Maratona

Una delle principali novità di questa edizione della Maratona Valencia del prossimo 1 dicembre è l’eliminazione delle coperte elettriche che non possono essere riutilizzate. Come alternativa, alla meta verranno offerti ai corridori dei poncho termici riutilizzabili.

Le solite coperte monouso non prevedono nessun tipo di riciclaggio, mentre il poncho termico– che possono acquistare tutti gli iscritti – oltre a mantenere il calore corporale e proteggere dagli agenti atmosferici, può essere riutilizzato diverse volte dal corridore.

Koopera ritira gli indumenti per riutilizzarli

Anche quest’anno, Koopera Cáritas sarà presente nella Maratona Valencia, sia nella fiera del corridore Expo Deporte, dove verrà allestito un contenitore per la raccolta di indumenti, che alla partenza con un ampio dispositivo che raccoglie migliaia di chili di indumenti invernali che i corridori si tolgono prima di iniziare la gara.

L’obiettivo di Koopera è favorire l’inserimento socio-lavorativo di persone in situazione o a rischio di esclusione sociale mediante attività di servizio ambientale, riutilizzo e riciclaggio e consumo sostenibile. Le Strutture di Riutilizzo di Koopera si occupano di riciclare indumenti, calzature e altri articoli da bazar depositati nei contenitori.

Notizie correlate

Politica in materia di cookies
Questo sito Web utilizza i cookie per offrirti la migliore esperienza utente. Se sei d'accordo, premi ACCEPT. In caso contrario, il sito Web potrebbe non caricarne tutte le funzionalità. Per ulteriori informazioni, puoi consultare la nostra politica in materia di cookies cliccando sul link.

Accettare