x

Maratona Valencia annuncia l’infrastrruttura medico-sanitaria completa per la Elite Edition

27 Novembre, 2020

La Maratona e Mezza Maratona Valencia Trinidad Alfonso EDP Elite Edition presentano l’infrastruttura medico-sanitario completa che accompagnerà l’organizzazione di questo evento a cui parteciperanno quasi 300 atleti professionisti il 6 dicembre, un’edizione speciale segnata dalle restrizioni e dalle misure di sicurezza causate dalla pandemia globale della COVID-19

Dopo aver annunciato il suo percorso ridotto a uno (Mezza Maratona) e due giri (Maratona) e l’accesso limitato al pubblico nelle aree di partenza e di arrivo nella Ciudad de las Artes y las Ciencias, l’Organizzazione ha spiegato le diverse misure e azioni che saranno realizzate per limitare gli assembramenti dei corridori d’elite, così come le eccezionali misure di sicurezza per garantire un grande spettacolo sportivo con il minimo rischio per la salute anche per le persone che lavoreranno in questo evento di vitale importanza soprattutto per molti atleti che cercano di ottenere a Valencia un record che permetta di partecipare ai Giochi Olimpici. 

L’evento avrà un proprio dispositivo medico, coordinato da Luis Cort, medico responsabile della Maratona di Valencia, che ha fatto parte del gruppo di lavoro internazionale per la celebrazione degli eventi sportivi dopo COVID-19, e che ha progettato un rigoroso protocollo medico. “Quando applichiamo le misure di prevenzione di questa corsa il rischio è moderato e questo è il nostro obiettivo. È una gara che non rappresenta un rischio per la città”, ha detto il Dott. Cort, che ha spiegato in dettaglio il protocollo e l’infrastruttura medico-sanitaria di questa edizione Elite. 

Gli atleti internazionali, provenienti da più di 40 paesi di tutto il mondo, dovranno sottoporsi al tampone prima di partire e inviarlo a Circular-Lab, la società di consulenza esterna con cui la gara collaborerà per raccogliere tutti i dati e garantire, se necessario, la tracciabilità dei passi degli atleti dal  loro paese di origine fino all’arrivo a Valencia. Luis Samaranch, direttore marketing di questa piattaforma digitale avanzata, che permette l’integrazione, la digitalizzazione e l’interpretazione di una grande quantità di dati, ha affermato che “con Connect-by Circular-Lab abbiamo la sicurezza di controllare ogni possibile rischio, poiché abbiamo tutte le informazioni necessarie in tempo reale, permettendoci di anticipare qualsiasi situazione e con protocolli chiaramente definiti da strumenti di intelligenza artificiale“.

Questa è la seconda volta che la città di Valencia utilizza la piattaforma Connect by Circular-Lab per garantire la massima sicurezza della competizione, sia per gli atleti che per tutti che vi lavorano, dopo il successo della giornata del record mondiale NN Valencia World Record Day. Questo strumento offre la sicurezza di avere un evento massivo libero da COVID, che è possibile grazie all’istituzione di protocolli pre-progettati adattati a tutte le fasi della competizione, dalla prevenzione, individuazione, azione e adattamento nel caso in cui qualsiasi atleta sia positivo.  

Al loro arrivo a Valencia, tutti gli atleti, gli allenatori e i manager saranno isolati nei due hotel che l’Organizzazione ha chiuso per questo evento (AC Hotel Valencia come sede principale per l’élite), dove saranno nuovamente sottoposti ad un test tampone prima della gara. A tal fine, saranno assistiti da Bionos Biotech, il laboratorio incaricato di garantire che il test venga eseguito con i più elevati standard di sicurezza sanitaria. 

Bionos svilupperà analisi da campioni rinofaringei e orofaringei, al fine di identificare la presenza di COVID-19 negli atleti che parteciperanno, così come nelle persone a loro vicine (allenatori, manager, ecc.). José Luis Mullor, direttore scientifico del Laboratorio Bionos, situato nell’ospedale La Fe di Valencia, ha spiegato che “i test saranno effettuati per soddisfare i più alti standard di sicurezza, essendo il test di riferimento con la maggiore sensibilità per il controllo dei virus. I risultati saranno disponibili il giorno stesso del prelievo del campione, 48 ore prima della gara, per garantire che il test sia effettuato in condizioni “free-covid”.

I tamponi si svolgeranno venerdì 4 dicembre, negli alberghi dove gli atleti risiederanno, fornendo i risultati nello stesso giorno del prelievo e nessun atleta con un risultato positivo parteciperà alla gara della domenica. 

Un dispositivo di tracciabilità per tutta l’Organizzazione

Inoltre Movistar, sponsor tecnologico dell’evento, metterà a disposizione dell’Organizzazione un migliaio di unità del proprio dispositivo di controllo della distanza e della tracciabilità che permetterà a tutto il personale accreditato per l’evento di essere monitorato in forma anonima, dando un avviso luminoso o sonoro quando non viene mantenuta la distanza di 2m tra i dispositivi e permettendo la tracciabilità di eventuali casi positivi da rintracciare dopo l’evento se una persona ha mantenuto un contatto ravvicinato. In questo modo, le autorità sanitarie potranno localizzare eventuali casi positivi tra le persone coinvolte nell’organizzazione della gara. 

José Manuel Plaza, responsabile territoriale di Telefónica nella regione di Valencia, ha spiegato i vantaggi di questo nuovo dispositivo, che viene applicato per la prima volta in un evento all’aperto di questa portata: “È la prima volta in tre anni che Movistar si unisce alla Mezza Maratona EDP Trinidad Alfonso e alla Maratona di Valencia, e in un anno così speciale, come azienda tecnologica, vogliamo che la nostra innovazione porti valore alle persone e agli sportivi. Per questo motivo contribuiremo a questa edizione con questo sistema di controllo di distanza e tracciabilità Covid basato sulla tecnologia beacon e sul bluetooth a basso consumo energetico“. 

Questo sistema è in grado di avvertire in tempo reale in caso di violazione della distanza tra i partecipanti e di avvisare una persona che ha avuto contatto con un caso diagnosticato di COVID-19. Tutto questo avviene attraverso un servizio cloud con dati crittografati e conformi al 100% alle norme generali sulla protezione dei dati. Secondo Plaza, “questa alleanza fa parte dell’impegno di Movistar a sostenere lo sport spagnolo e a promuovere l’uso della tecnologia come grande alleato degli sportivi e delle organizzazioni“.

Infine, la manifestazione potrà contare sul contributo decisivo della Reale Federazione Spagnola di Atletica Leggera, che invierà all’evento Álvaro del Pozo, delegato COVID-19 per questa edizione Elite. Del Pozo ha assicurato che “la mia è una figura che si è creata ora perché non potevamo fermarci”. “Dobbiamo vigilare sull’interesse di tutta l’atletica generale e per questo generiamo protocolli rigorosi”, ha aggiunto.

Inoltre, Farmacia Ribera, collaboratrice dell’evento da quattro anni, fornirà il materiale fungibile necessario per rispettare le misure sanitarie impiantate. Dalle mascherine FFP2 ai guanti di nitrile per il personale che ne ha bisogno alle stazioni di controllo della temperatura corporea nelle aree sensibili dell’evento. 

Cleanity fornirà all’evento il materiale necessario per offrire le soluzioni ottimali in materia di igiene e disinfezione delle aree più importanti dello schieramento della gara.  L’azienda supporta la Maratona con soluzioni idroalcoliche per la disinfezione delle mani e distributori automatici.

Notizie correlate

Politica in materia di cookies
Questo sito Web utilizza i cookie per offrirti la migliore esperienza utente. Se sei d'accordo, premi ACCEPT. In caso contrario, il sito Web potrebbe non caricarne tutte le funzionalità. Per ulteriori informazioni, puoi consultare la nostra politica in materia di cookies cliccando sul link.

Accettare